visualizzare il contenuto principale
« alla lista dei progetti

Siria: tutelare una generazione

In Siria, tra le macerie di città e paesi, le famiglie cercano di sopravvivere. Tante si sono rifugiate in Paesi confinanti e vivono come possono, soprattutto grazie agli aiuti umanitari. Molti di loro sono bambini, una generazione traumatizzata, nata e cresciuta tre le macerie e la morte. Aiutaci a dare un aiuto concreto per garantire la sopravvivenza fisica, psicologica e umana a tanti senza più una casa, spesso colpiti da perdite familiari o ignari della sorte dei loro cari, costretti a vivere in esilio nella speranza di poter tornare nella loro terra, un giorno, in pace.

25

25 € scelto

50

50 € scelto

100

100 € scelto

altro importo

Siria: tutelare una generazione

Più di 9 anni di guerra

Tra le macerie di città e paesi si aggirano ancora cinque milioni di fantasmi che respirano, ormai solo pelle e ossa: con i loro fagotti, con le loro paure, con i loro bisogni cercano di sopravvivere ancora un po’ fuggendo da una parte all’altra del paese. Quasi 300.000 sono sepolti sotto o vicino alle macerie di quelle città, di quei paesi: oltre 10.000 sono bambini. Almeno tre milioni di persone si sono rifugiate in Libano, Giordania, Turchia, Iraq ed Egitto (la metà sono bambini con meno di 11 anni) e vivono come possono, soprattutto grazie agli aiuti umanitari. Tanti di loro sognano l’Europa e un po’ di pace, tanti si sono messi in cammino con la speranza nel cuore, speranza da dare a quella generazione traumatizzata di minori nata e cresciuta tre le macerie e la morte.

 

Dalla farina al libro

Dall’inizio della guerra civile, noi della Caritas altoatesina, insieme ai partner locali e internazionali, abbiamo contributo ad aiutare 250.000 persone rifugiate in Libano e Giordania e altre 60.000 in Siria. 310.000 euro sono stati utilizzati per fornire generi alimentari, articoli casalinghi, materiali igienico sanitari, coperte, materassi, stufe e legna, abbigliamento invernale e assistenza medica. 

Per i minori sono iniziati programmi mirati ad affrontare i gravi traumi dovuti alla fuga e alla situazione che sono costretti a vivere: aiuto psicologico, attività scolastiche e, nel limite del possibile, ludiche. Assistenza particolare viene data a quelle migliaia di minori soli, arrivati accompagnati da qualche parente o conoscente o che hanno perso le persone care nel corso di questi anni di esilio.

Ogni donazione aiuta a sopravvivere

Anche solo con una piccola offerta potrà contribuire a garantire a una famiglia ciò che serve per mangiare, scaldarsi e curarsi nell’attesa che la guerra finisca e aiutare una parte di quella generazione di bambini rifugiati, spesso senza genitori, a soffrire il meno possibile una situazione tremenda, di sentirsi assistiti e protetti. Di sentirsi, almeno un po’, bambini. 

La tua donazione significa assistenza, sopravvivenza e speranza. Ti preghiamo di indicare la causale “Siria” nel bonifico bancario.

Cassa Rurale Raiffeisen - IBAN: IT42F0349311600000300200018
Cassa di Risparmio di Bolzano - IBAN: IT17X0604511601000000110801 
Banca Popolare - IBAN: IT12R0585611601050571000032
Intesa Sanpaolo - IBAN: IT18B0306911619000006000065

Per ulteriori informazioni, puoi rivolgerti ai collaboratori del servizio Mondialità della Caritas: I-39100 Bolzano, via Cassa di Risparmio 1, Tel. 0471 304 351, international(at)caritas.bz.it.

« alla lista dei progetti

Temi collegati


Condividi con i tuoi amici