visualizzare il contenuto principale
« alla lista dei progetti

Etiopia: le fondamenta per un'esistenza sicura

Ricorrenti siccità mettono a rischio la vita di millioni di persone. Soprattutto le famiglie contadine dipendono dalle precipitazioni per ottenere di che vivere dalla coltivazione dei loro piccoli appezzamenti di terra. Nel centro di formazione a Graba Jarso ricevono sostegno per preparsi meglio ad affrontare situazioni difficili. L’ assistenza è tesa a migliorare anche la capacità di conservazione idrica, l’utilizzo delle sementi e la salvaguardia del suolo. Ulteriori progetti specifici sono destinati a donne e bambini, perchè sono la spina dorsale e il futuro dell'Etiopia.

25

25 € scelto

50

50 € scelto

100

100 € scelto

altro importo

Etiopia: le fondamenta per un'esistenza sicura

Il dramma della siccità

La popolazione dell’Etiopia, uno dei paesi più poveri e popolosi al mondo, da anni soffre di insicurezza alimentare dovuta alle ricorrenti siccità. Soprattutto le famiglie contadine dipendono dalle precipitazioni per ottenere di che vivere dalla coltivazione dei loro piccoli appezzamenti di terra. Insieme alla Caritas di Meki sosteniamo le attività di 21 cooperative e dei 18.000 agricoltori. Il cuore delle attività destinate a dare risposta alle necessità della popolazione è il nuovo centro di formazione agricola di Graba Jarso.

 

Sementi: un capitale indispensabile

Negli “anni buoni”, il Centro di Formazione Agricola di Graba Jarso offre agli agricoltori la possibilità di un secondo reddito attraverso l’apicoltura, l’allevamento di animali da cortile e il compostaggio. Dopo pessimi raccolti il centro fornisce gratuitamente a mille contadini poveri le sementi necessarie alla nuova semina e consegna loro anche dei piccoli forni-cucina adatti a economizzare il consumo della legna. L’assistenza è tesa a migliorare anche la capacità di conservazione idrica, l’utilizzo delle sementi e la salvaguardia del suolo.

 

La donna è la spina dorsale dell’Etiopia

Al rafforzamento del ruolo della donna sono dedicati specifici progetti per permettere loro di produrre un piccolo ma fondamentale reddito che investito nelle attività di un gruppo di una ventina di donne porta alla creazione di una piccola “banca” che garantisce l’aiuto necessario in caso di malattia o di crediti per avviare micro imprese. I progetti in favore delle donne sono condotti attraverso Caritas Meki e, a Badessa,  attraverso le suore dello Spirito Santo. In molti villaggi aiutati a suo tempo dall’indimenticabile cantante country altoatesino Georg Spitaler, sono state poi attivate le “scuole Mc Anthony” in cui 700 bambini imparano a leggere e a scrivere.

 

Acqua per gli scolari

Grazie alle donazioni altoatesine, 87 tra scuole e asili si stanno dotando di acqua potabile e servizi igienici. Saranno oltre 3.000 i piccoli che avranno la garanzia di bere e usare acqua pulita, di avere dei gabinetti e di apprendere così quelle elementari misure igieniche che potranno evitare moltissimi casi di infezioni, malattie e morte.

 

Ogni donazione da speranza

Ogni donazione significa acqua, autostima ed emancipazione economica. La preghiamo di indicare la causale “Etiopia” nel bonifico bancario.

Cassa Rurale Raiffeisen: IBAN: T42F0349311600000300200018
Cassa di Risparmio di Bolzano: IBAN: IT17X0604511601000000110801
Banca Popolare: IBAN: T12R0585611601050571000032
Intesa Sanpaolo: IBAN: IT18B0306911619000006000065

Per ulteriori informazioni, può rivolgersi ai collaboratori del servizio Mondialità della Caritas: I-39100 Bolzano, via Cassa di Risparmio 1, Tel. 0471 304 351, international(at)caritas.bz.it.

« alla lista dei progetti

Temi collegati


Condividi con i tuoi amici