visualizzare il contenuto principale

Sociale è bello!

Aperte le iscrizioni per il servizio civile provinciale in Caritas.

Anche quest’anno i giovani con età compresa fra i 18 e i 28 anni possono candidarsi per svolgere il servizio civile volontario provinciale in uno dei servizi della Caritas. Le proposte sono varie: una struttura per senzatetto, la consulenza per profughi o gli uffici della youngCaritas. In questi ed altri servizi i giovani possono fare un’esperienza che li aiuti a scoprire meglio se stessi e i propri punti di forza, dando il proprio contributo alla società. Per conoscere meglio le possibilità di svolgimento del servizio civile, vi invitiamo ad una serata informativa su zoom l’8 giugno alle ore 19.

Sono molti i servizi di accompagnamento e sostegno gestiti dalla Caritas, nei quali possono trovare spazio anche i giovani volontari del servizio civile provinciale, offrendo un prezioso aiuto alle persone in difficoltà. In questi servizi, insieme agli operatori è possibile conoscere gli aspetti quotidiani del lavoro sociale, sviluppando nuove abilità e competenze relazionali e al tempo stesso contribuire con l’apporto delle proprie idee. “Il servizio civile mi ha aperto nuove prospettive e mi ha fatto scoprire qualcosa in più su me stessa. Non posso che consigliare un’esperienza del genere ad altri ragazzi”, racconta Karoline, che al momento sta svolgendo il suo servizio civile al Centro d’Ascolto della Caritas.

Le diverse aree in cui è possibile svolgere il servizio civile provinciale possono essere consultate sul sito: www.youngcaritas.bz.it. Informazioni aggiuntive verranno presentate durante una serata informativa sulla piattaforma zoom, l’8 giugno, dove alcuni volontari insieme al personale di youngCaritas, racconteranno le proprie esperienze nel lavoro di cura e risponderanno alle domande di curiosi e interessati. Per partecipare alla serata contattare l’indirizzo: info(at)youngcaritas.bz.it.

Il servizio civile volontario richiede un impegno per 8 o 12 mesi, e prevede una copertura assicurativa per infortuni e responsabilità civile dei volontari, che riceveranno un rimborso di 450 euro mensili e la possibilità di usufruire gratuitamente dei trasporti pubblici, per la durata del progetto. “Ma impagabili saranno le nuove esperienze e la gratitudine che generano, sia tra gli operatori che nelle persone assistite nei servizi di consulenza o residenziali della Caritas”, sottolinea Brigitte Hofmann, responsabile di youngCaritas.

Le candidature per svolgere il servizio civile, vanno inviate entro il 31 luglio, assieme al curriculum vitae, una lettera motivazionale e al modulo di domanda correttamente compilato. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web o contattando direttamente gli uffici di youngCaritas all’indirizzo: info(at)youngcaritas.bz.it o al numero di telefono 0471 304 333.

Temi collegati


Condividi con i tuoi amici