visualizzare il contenuto principale
« indietro
Katastrophenhilfe Katastrophenhilfe Katastrophenhilfe Katastrophenhilfe

Aiuto catastrofi

Aiutare velocemente in caso di una catastrofe salva preziose vite umane

Indirizzo I-39100 Bolzano, via Cassa di risparmio 1
Tel. +39 0471 304 351
Fax +39 0471 304 395
E-mail: international(at)caritas.bz.it
Persona di riferimento: Fabio Molon

Nell'emergenza: subito.

Aiuto umanitario: come opera Caritas In caso di catastrofi naturali, guerre, crisi umanitarie, l’ufficio si attiva per intervenire con tempestività e assicurare la sopravvivenza delle persone colpite grazie alla fornitura di generi di prima necessità, interventi sanitari e ripari temporanei.

Conoscere e intervenire: in contatto con la rete internazionale Caritas e/o persone operanti nei Paesi colpiti, l’Ufficio Esteri valuta la situazione di crisi e, in seguito, invia un primo finanziamento per garantire gli aiuti di emergenza.

Raccolta fondi e piano interventi: viene lanciata una campagna di raccolta fondi che convoglia le donazioni su un conto bancario specifico, poi viene rafforzato il coordinamento con la rete internazionale di Caritas per ottimizzare l’impiego delle offerte e programmare gli interventi più urgenti.

Verificare, programmare e informare: verificati l’andamento degli interventi e l’utilizzo dei fondi inviati, vengono stanziati ulteriori finanziamenti. Assieme alla rete Caritas e ai partner locali si studiano i futuri progetti di cooperazione. Si informano i donatori sulle fasi della crisi, sullo stato di avanzamento degli interventi e l‘impiego delle offerte inviate.

 

Per non dire: "Non sapevo"

Il mondo è come il cortile di casa nostra: quanto vi accade interessa e coinvolge tutti quanti. Per non dire “Non sapevo”, chiunque può richiedere informazioni sui progetti d’aiuto e di solidarietà che Caritas ha avviato nel mondo. Tanti sono i modi con cui anche tu puoi aiutare: effettuando una donazione, adottando e accompagnando un progetto oppure organizzando e partecipando a incontri conoscitivi nelle parrocchie, nelle scuole, nei centri di aggregazione.


Condividi con i tuoi amici