visualizzare il contenuto principale
« indietro

Odós

La strada verso la libertà, per il reinserimento sociale di detenuti ed ex-detenuti

Indirizzo 39100 Bolzano, viale Venezia 61/A
Tel. +39 0471 054 080
E-mail: odos(at)caritas.bz.it
Persona di riferimento: Alessandro Pedrotti

Rientrare in società dopo il carcere 

“Odós” in greco significa “Strada”. Il servizio di Caritas intende aiutare le persone detenute ed ex-detenute a ritrovare la strada perduta verso una libertà effettiva. Molte delle persone con alle spalle un’esperienza di detenzione non riescono più ad abituarsi alla vita oltre le sbarre, poiché durante la permanenza in carcere hanno perso ogni tipo di contatto con il mondo esterno. Anche coloro che si trovano a scontare gli arresti domiciliari o che hanno accesso a pene alternative faticano spesso a reintegrarsi pienamente. La condizione del carcere è fortemente limitante e porta alla perdita delle capacità di interazione sociale e lavorativa. Inoltre le persone ex-detenute devono lottare anche contro i pregiudizi che colpiscono chi è stato in prigione.  Odós aiuta il reinserimento sociale di quelle persone che debbono scontare o hanno alle spalle una pena detentiva. Per ognuna di esse elaboriamo un programma specifico che ha l’obiettivo di sostenerle nella ricerca di un alloggio e di un’occupazione, ma soprattutto di favorirne il reinserimento sociale. Questo  sostegno può essere richiesto già durante la detenzione oppure appena dopo la liberazione. Anche le famiglie delle persone detenute ed ex-detenute possono rivolgersi a noi per richiedere consulenza e sostegno.

 

Contattaci 

Il servizio Odós ti aiuta - o aiuta i tuoi famigliari – se devi scontare una pena detentiva o alternativa e non sai come organizzare il tuo rientro nella società dopo la pena. Da noi hai la possibilità di colmare eventuali lacune professionali o scolastiche, di svolgere attività socialmente utili e di partecipare a progetti di integrazione.

"Liberare la pena": corso di formazione per volontari

“Liberare la pena” è un percorso formativo che si propone di avvicinare il mondo della pena alla vita del cittadino: informare, sensibilizzare, approfondire i temi della giustizia e dell’esecuzione penale, far incontrare la realtà del volontariato e le istituzioni per formare cittadini attenti e volontari capaci di operare in maniera costruttiva nell’ambito della giustizia. Il percorso intende stimolare l’interesse verso il volontariato penitenziario e fornire le competenze di base per operare in questo ambito di intervento, attraverso l’acquisizione di informazioni e strumenti riguardanti sia la legislazione e il complesso sistema penitenziario sia il ruolo del volontariato e la relazione d’aiuto con persone che stanno scontando una pena. Il corso è completamente gratuito, è aperto a persone maggiorenni che vogliano impegnarsi nel volontariato penitenziario nel contesto altoatesino (anche ai volontari e agli operatori già attivi in enti e associazioni che operano nella realtà penitenziaria).

Il percorso formativo si svolgerà da marzo a maggio 2018 ed è gratuito. Chi desidera partecipare o avere più informazioni può rivolgersi direttamente alla dott.ssa Paola Spagnoli, collaboratrice di Odòs, viale Venezia 61/A, 39100 Bolzano, Tel. 0471 054 080, paola.spagnoli@caritas.bz.it.

 

Il Programma

Giovedì 01.03.2018, ore 18.00, Centro Trevi, via dei Cappuccini 28, Bolzano
Presentazione del libro “Cattivi per sempre”
Incontro con l’autrice dott.ssa Ornella Favero, presidente della Conferenza Nazionale Volontariato e Giustizia, Direttrice della Redazione Ristretti Orizzonti. Modera dott.ssa Carmela Marsibilio, giornalista Rai.

Mercoledì 14.03.2018, ore 19.30 Sala riunioni c/o Centro Pastorale, Bolzano, piazza Duomo 6
Per un volontariato della Giustizia Presentazione del corso e introduzione al fenomeno.
Intervengono Alessandro Pedrotti, responsabile del Servizio Odós, la dott.ssa Paola Spagnoli, referente del progetto “L’utente che non c’è” e Bruno Bertoldi, volontario Vinzenz Gemeinschaft.

Mercoledì 21.03.2018, ore 19.30 Sala riunioni c/o Centro Pastorale, Bolzano, Piazza Duomo 6
Il mondo del carcere: persone e regole in un sistema complesso
Intervengono la Direttrice della Casa Circondariale di Bolzano dott.ssa Annarita Nuzzaci, il Comandate del reparto di Polizia Penitenziaria della Casa Circondariale di Bolzano dott. Massimo Carollo.

Venerdì 06.04.2018, ore 19.30 Sala riunioni c/o Centro Pastorale, Bolzano, piazza Duomo 6
Giustizia e pena: La funzione della pena, storia e dibattito attuale
Inquadramento storico e normativo del sistema penitenziario italiano. Intervengono alcuni Avvocati del Foro di Bolzano avv. Alessio Cuccurullo, avv. Amanda Cheneri.

Venerdì 13.04.2018, ore 19.30 Sala riunioni c/o Centro Pastorale, Bolzano, piazza Duomo 6
L’esecuzione penale intra- extra moenia
Intervengono la dott.ssa Chiara Nones, Magistrato di Sorveglianza del Tribunale di Bolzano e la dott.ssa Katia Sartori, Direttrice reggente dell’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Bolzano.

Venerdì 20.04.2018, ore 19.30 Sala riunioni c/o Centro Pastorale, Bolzano, piazza Duomo 6
Saper ascoltare, sapersi ascoltare: come ci relazioniamo?
La relazione di aiuto: motivazioni e basi per un volontariato cosciente e responsabile. Interviene il dott. Pierpaolo Patrizi psicologo e psicoterapeuta.

Venerdì 04.05.2018, pre 19.30 Sala riunioni c/o Centro Pastorale, Bolzano, piazza Duomo 6
Volontariato nel mondo della giustizia: Esperienze e Testimonianze
Intervengono alcuni volontari dell‘Associazione San Vincenzo e Vinzenz Gemeinschaft, il Cappellano della Casa Circondariale di Bolzano, volontari di associazioni che operano nell’abito del volontariato penitenziario, alcuni ex detenuti.

Venerdì 11.05.2018, ore 19.30 Sala riunioni c/o Centro Pastorale, Bolzano, piazza Duomo 6
Come ci organizziamo?

Chiusura dei lavori e valutazione di possibili attività future.

Der Kurs wird in italienischer Sprache abgehalten, doch alle TeilnehmerInnen können sich auch auf Deutsch einbringen und mitdiskutieren.


Condividi con i tuoi amici