Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

FAQs

1

Casa Emmaus svolge anche attività di sensibilizzazione?

 
Il volume del lavoro dedicato a spiegare che cosa facciamo è aumentato. Casa Emmaus è presente a diverse manifestazione e ad altre attività, come per esempio la Giornata mondiale dell'AIDS il 1° dicembre. Curiamo i contatti con i vicini e i rappresentanti di servizi pubblici nel distretto di Laives. Colleghi di altre strutture fuori provincia, scuole o persone che fanno un tirocinio ci fanno sempre più richieste per la presentazione del nostro servizio. Inoltre accettiamo sempre con molto piacere i volontari e con loro svolgiamo diversi progetti.

 
2

Chi lavora assieme alla sezione volontariato e Caritas parrocchiale?

 
La sezione volontariato e Caritas parrocchiale lavora assieme a diverse organizzazioni ed associazioni, le quali fanno del volontariato la loro struttura portante. Il nostro obiettivo è rafforzare la rete del volontariato.

 
3

Chi lavora presso la Consulenza psico-sociale?

 
Lo sviluppo di una qualsiasi forma di dipendenza viene definito come un problema bio-psico-sociale. Perciò sono necessari aiuti multiprofessionali. Con il nostro gruppo di lavoro collaborano persone esperte nell'ambito della psicologia, sociologia, sociopedagogia. Una persona è incaricata dell'amministrazione.
Inoltre collaboriamo con:
• Medici generici e specializzati dell'ospedale
• Strutture specializzate stazionarie: Bad Bachgart, Hands ed altre
• Servizio sociale
• Ufficio di collocamento del lavoro
Gruppi di aiuto indipendenti, come la Croce bianca ed altri ancora.


 
4

Cosa fa la Caritas per la cooperazione allo sviluppo?

 
Nel settore della Cooperazione allo sviluppo, l’Ufficio segue il principio de “l’aiuto all’auto- aiuto”: una metodologia di presenza e lavoro coordinato che renda il partner locale protagonista dello sviluppo e della realizzazione dei progetti (evitando l’esportazione di modelli “preconfezionati”) nel pieno rispetto e fiducia reciproci e che, allo stesso tempo, crei le condizioni necessarie a una futura e autonoma auto-sostenibilità dei progetti.

 
5

Cosa significa Hospice?

 
„Hospice“ è una parola che nella sua brevità non permette di comprendere quanta umanità, fede ed energia siano contenute in essa. Il termine “Hospice” proviene dal latino ed indica “ostello” o “rifugio”. Nell’alto Medioevo, lungo le rotte dei pellegrini esistevano numerosi ostelli edificati e gestiti da monaci che accoglievano i viandanti e servivano a dare riposo e cura ai malati e ai morenti. Al giorno d’oggi Hospice non è inteso unicamente come istituzione o servizio ma comprende:
• Un atteggiamento nei confronti delle persone morenti e dei loro famigliari che favorisce l’incontro con essi. E’ possibile percorrere un tratto del cammino della vita insieme ad Hospice.
• Un'idea della vita che ricomprenda anche la malattia, la sofferenza e la morte, il lutto;
• la solida convinzione che le persone morenti non debbano essere lasciare sole.
Vivere la vita con dignità fino all’ultimo istante: è questo il desiderio di chi collabora con Hospice. Le persone gravemente ammalate e morenti dovrebbero – indipendentemente dalla loro provenienza o visione del mondo – essere considerate importanti fino all’ultimo momento della loro vita. Per Hospice la persona non deve solo morire dignitosamente ma anche poter vivere fino alla fine. Ciò non significa allungare la vita artificialmente ma nemmeno favorire la morte in maniera attiva e diretta. Bisogna, invece, garantire un accompagnamento umano fino alla fine della vita della persona.

 
6

Dove si trovano esattamente le strutture per ferie della Caritas?

 
Sia la struttura per ferie (Villa Oasis e i bungalow) che il villaggio vacanze per bambini si trovano sull'Adriatico, in provincia di Venezia, 10 km a sud di Caorle (Frazione Duna Verde). Entrambi sono situati direttamente sul mare.

 
7

Quando apre la distribuzione pasti a Bressanone?

 
La distribuzione pasti viene fatta quotidianamente dalle ore 12.00 alle 13.00 e dalle ore 18.00 alle 19.00.

 
8

Quando è aperto il Centro diurno?

 
Il Centro diurno è aperto dal lunedì al giovedì dalle ore 8.30 alle 16.30 e il venerdì dalle ore 8.30 alle 14.30.

 
9

Quando posso venire alla Consulenza per uomini?

 
Gli orari per prendere appuntamento telefonico o di persona sono: dalle 15 alle 19 nelle giornate di lunedì, martedì e mercoledì. Le consulenze invece si tengono nell’arco della settimana in diverse fasce orarie (prevalentemente serali) in accordo con il terapeuta che segue la situazione.

 
 
 



 

Diocesi Bolzano-Bressanone
 
A A A

Contatto
Caritas Diocesi Bolzano-Bressanone
Via Cassa di Risparmio, 1
I-39100 Bolzano - Alto Adige - Italia
Tel. 0471 304 300
Fax 0471 973 428
www.caritas.bz.it

 
Fondo sociale europeo Facebook Twitter Google Plus