Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Hospice: accompagnare lungo la via dell'addio

 
La signora Sara¹ , volontaria di Hospice, racconta l'incontro con Maria.
A Maria viene consigliato di informarsi presso il servizio Hospice che offre un servizio di assistenza alle persone in lutto. Lo stesso giorno contatta quindi l'ufficio del servizio, del quale non sa molto. Per il primo incontro, Maria mi riceve a casa sua. Insicura, apre la porta di casa. È impaurita e ha i nervi a pezzi. Mi offre una tazza di caffè che accetto volentieri perché noto che mi vuole dare qualcosa prima di ricevere aiuto. Dopo le presentazioni e qualche chiacchiera sulle cose quotidiane, Maria sprofonda nel suo dolore e comincia a piangere. Racconta nei dettagli l'incidente nel quale è morto il figlio maggiore e il figlio minore è rimasto gravemente ferito. Con le lacrime agli occhi, rievoca il funerale, le sue paure per il figlio sopravvissuto all'incidente e i suoi sensi di colpa. Parla dell'incomprensione del marito per i suoi sentimenti, delle raccomandazioni negative di chi le sta attorno e della sua incapacità di guardare avanti.

Come accompagnatrice, posso solo essere  presente, aiutarla a tirare fuori la sua tristezza, rassicurarla e farle capire che, dopo questa disgrazia, lei ha tutto il diritto di piangere e sentirsi triste. Le posso solo offrire di fare un cammino insieme, sopportare il suo dolore e accompagnarla. Ci siamo riviste spesso ed, ogni volta, incontravamo diversi sentimenti, pensieri e domande. Alla fine di uno dei primi incontri ci è venuto spontaneo abbracciarci e le ho detto subito questa frase: "Mi auguro di trovare assieme a te una strada nel mare delle tue lacrime".

¹ Per proteggere la privacy delle persone descritte, il nome e la fotografia utilizzate sono fittizi.

Così puoi aiutarci anche tu: con una donazione la Caritas, puoi sostenere il Servizio Hospice in tutto l'Alto Adige. Ti preghiamo di indicare la causale nel bonifico!

Causale: servizio Hospice
  • Intesa Sanpaolo, IBAN: IT18B0306911619000006000065
  • Cassa di Risparmio di Bolzano,  IBAN: IT17 X060 4511 6010 0000 0110 801
  • Cassa Centrale Raiffeisen dell'Alto Adige,  IBAN: IT42 F03493 11600 000300200018
  • Banca Popolare dell'Alto Adige, IBAN: IT12 R058 5611 6010 5057 1000 032
Ulteriori informazioni presso il:
Servizio Hospice, Via Cassa di Risparmio, 1, I-39100 Bolzano,
tel. ++39 0471 300 064, Fax ++39 0471 327 067 ,
hospiz@caritas.bz.it

Vorrei sostenere questo progetto

per sostenere persone in stato di bisogno in Alto Adige e nel mondo. L'aiuto di Caritas al 100%.

 Donare ora 
 Tutti i progetti da sostenere 
 
 



 

Diocesi Bolzano-Bressanone
 
A A A

Contatto
Caritas Diocesi Bolzano-Bressanone
Via Cassa di Risparmio, 1
I-39100 Bolzano - Alto Adige - Italia
Tel. 0471 304 300
Fax 0471 973 428
www.caritas.bz.it

 
Fondo sociale europeo Facebook Twitter Google Plus